Allenamento Fitness

Tutto ciò che riguarda il Fitness lo sport l'allenamento e l'alimentazione

Giovedì 2 Luglio mi sono imbattuto casualmente su Rai 1 durante l’anteprima della trasmissione “Porta a Porta” che sarebbe iniziata da lì a poco. La puntata era dedicata all’alimentazione e più precisamente ad una “sfida” tra la dieta mediterranea e la dieta a zona e la dieta tisanoreica..

Non è la prima volta che Vespa tratta di alimentazione, ho già scritto un post al riguardo, e tutte le volte che ho la sfortuna di imbattermi nel suo programma rimango sempre “a bocca aperta”. Mi occupo di allenamento e alimentazione ormai da 20 anni e ascoltare una trasmissione simile mi fa rabbrividire…

Ok, “Porta a Porta” non è un programma “scientifico” e non mi aspetto argomenti “tecnici”, allo stesso tempo essendo classificato come programma “di approfondimento” mi aspetto che…, un minimo, approfondisca….. 🙂 in realtà crea solo CAOS e disinformazione!

Il “fulcro” della puntata era dare lo “scettro” del vincitore alla dieta dimagrante migliore. E’ meglio la dieta mediterranea, la dieta a zona oppure la tisanoreica….?

Affiancati ai vari professionisti, il dottor Calabrese per la mediterranea, il Dott Sears per la Zona e l’imprenditore diabolico Mech per la tisanoreica, c’erano anche tre testimonial che “pubblicizzavano” animatamente le diete da loro “scelte”…

Mi sono chiesto: “il telespettatore “medio”, ignaro della fisiologia umana, che vantaggio può avere guardando una trasmissione del genere? Cosa può “portarsi a casa” di utile per capire l’importanza di ciò che mangia..?!?!”

La risposta è ahimè solo una: IL NULLA PIU’ ASSOLUTO!

Sono 40’anni che dietologi, dietisti e nutrizionisti si prendono a “cornate” sull’argomento: dieta iperproteica o normo proteica? Che “ragionano” sull’indice glicemico degli alimenti…..

Senza “rendercene conto” ci perdiamo in un bicchier d’acqua…….. perchè la soluzione per vivere una vita magri, tonici e in forma fisica e mentale passa da pochi semplici comportamenti alimentari e motori….che ti riassumo brevemente.

1. L’alimentazione di chiunque deve rispettare queste caratteristiche:
a) Occorre mangiare ogni 3/4 ore (i famosi 5 pasti al girono)

b) La base della piramide alimentare deve essere rappresentata da frutta e verdura di stagione e cereali INTEGRALI

c) Le proteine di origine animale (soprattutto carne, salumi e latticini) vanno ASSOLUTAMENTE limitate o meglio ancora eliminate (ci sono “innumerevoli” studi al riguardo ed è puerile che chi si occupa di alimentazione faccia ancora “finta di niente”….)

d) Occorre bere acqua idealmente oltre 2 litri al giorno in una giornata “normale”, se una persona si allena anche di più

e) Evitare tutti gli zuccheri aggiunti…, la natura ci da già da sola lo zucchero che ci occorre senza che l’industria ci droghi e ci crei dipendenze con alimenti “non alimenti” esageratamente dolci.

f) Mangiare in funzione dell’attività motoria giornaliera, un detto cinese recita: “devi fare una colazione da re, un pranzo da ricco e una cena da povero…”. Semplice e geniale allo stesso tempo…. 🙂

2. E’ inutile e stupido parlare di alimentazione in modo scollegato dall’attività motoria: solo l’allenamento permette di innescare tutta quella magia biochimica che permette ad una persona di vivere 100’anni in buona salute, tonica e magra…. Agire solo sull’alimentazione NON VA BENE! Ci sono qualche “milione” di studi al riguardo!! 🙂

3. In fine “ci si dimentica” spesso che il rapporto con il cibo è una questione anche “di testa”, dove l’emotività ricopre un ruolo fondamentale!!! Il lavoro sui meccanismi di autosabotaggio diventa di cruciale importanza.

Occorre spostare il FOCUS sull’individuo e non sulla sua massa grassa…, occorre crescere bambini che diventeranno adulti CONSAPEVOLI della qualità del cibo che mangiano e dell’entità dell’attività motoria che devono fare per vivere una vita in salute e al 100% delle loro capacità fisiche e intellettive…. Occorre parlare di questo…, non dare spazio a “questo qui”.. (Gianluca Mech, patron della dieta tisanoreica)…

che fa la pasta che non è pasta, la pizza che non è pizza, le patatine fritte che non sono patatine fritte!!! Fa la pasta con il 20% di carboidrati…!!! Ma mi chiedo di quale sconosciuta droga abusi?!!?!?!?!??! 😀

C’è poi chi mi dirà che è una roba fantastica perchè puoi mangiare “tutto quello che vuoi” senza ingrassare….., cosa tra l’altro che anche io che non uso i suoi prodotti faccio…. Quando mi alleno sono una “macchina da guerra”: potrei mangiarmi tutto il frigorifero intero ricoperto di Ketchup senza ingrassare di un grammo..!!! 🙂

La natura ci dà tutto quello che ci serve e ogni volta che l’uomo ci mette lo zampino fa solo dei danni… Bisogna solo conoscere gli alimenti e utilizzarli con senno e consapevolezza…..

Che consapevolezza crea Gianluca Mech…? Che educazione alimentare fa…? Questo qui è uno che in televisione va a dire che la sua dieta Tisanoreica è la risposta alla lotta contro l’obesità infantile!!!! Cavoli ogni volta che lo vedo mi viente l’orticaria!!!!! Va bene il business, ma a tutto c’è un limite!!! Dove sta l’etica quando uno si arricchisce in modo SPUDORATO proponendo una soluzione alimentare sulla quale ha il monopolio…? Mi chiedo…., se fai intendere alle persone che il dimagrimento può passare solo dal tuo prodotto, crei una dipendenza psicologica e diventa facile pensare: “quando voglio dimagrire devo fare la “tisanoreica””. Poi ti propone anche i prodotti per il mantenimento….!! Il risultato è che tu ti alimenti con della “roba” che non esiste in natura arricchendolo…

Ribadisco per l’ennesima volta e non mi stancherò mai di scriverlo e dirlo… Tutto quello che ti serve ce lo ha già dato la natura….!!!

La parola d’ordine è CONSAPEVOLEZZA!

Ok.., ora mi calmo….. 🙂 🙂 . Scusami…, ma è “più forte di me”…… Un “conto” è il business e un altro parlare SERIAMENTE della salute delle persone…

Per oggi è tutto e ti ricordo di DIFFIDARE da chiunque ti proponga una soluzione alimentare che puoi acquistare solo da lui…., c’è un “leggero” conflitto d’interessi 😉 .

Ciao a presto al prossimo post! 😉

P.s.: vuoi approfondire l’argomento, lascia un commento, sarò felice di risponderti! 😉

  1. Katja Said,

    Salve,

    ho letto il tuo articolo, ma non ho visto la trasmissione. Non riesco nemmeno a pensare di dedicare il tempo (poco) per guardare “quella roba là”.

    Sono in tutto daccordo con te. La natura ci da tutto quello di cui abbiamo bisogno, la lavorazione umana solo raramente migliora il cibo, ammetto che c’è lo rende più abbordabile, però. Scegliere bene è fondamentale. L’attività fisica anche.

    P.S. .. sai che dal tuo programma “triathlon per principianti” e dai primi sprint sono passata al mezzo IM? A settembre la prima gara. 🙂

  2. Marco Caggiati Said,

    Brava Katja, OTTIMO gesto! 🙂 Se tutto va bene..e il mio corpo mi assiste…, entro fine stagione…, un 70.3 lo metto in bacheca anche io 😉 . In bocca al lupo 🙂

  3. Marco Neri Said,

    che dire Marco… ti appoggio al 10.000%
    anche a me il solo pronunciare i nomi Vespa e “Tisanoreica” mi fanno venire l’orticaria !

    Come diceva qualcuno quando andate al supermercato andateci sempre accompagnati dalla vostra bisnonna (immaginatevela se non l’avete più ) e tutto quello che la vostra bisnonna non riconosce come cibo… non compratelo. Leggendo l’etichetta se ci sono sostanze che lei non capisce cosa sono… non compratelo. Se ci sono più di 5 ingredienti… non compratelo. Se c’è scritto che fa bene alla salute… non compratelo!!!

  4. Andrea Said,

    Hai ragione Marco, il problema, purtroppo, è ancora più profondo, e riguarda non solo le diete ma, ad esempio, anche tutta la medicina (dalla fisioterapia, alle cure più evolute): c’è poca consapevolezza e si è creata la percezione di una soluzione “fuori da noi”.

    Qualcosa che viene passato e che funziona indipendentemente da quello che tu faccia o meno.

    Recentemente (sono un tennista) mi è venuta una fastidiosa epicondilite, legata ad uno stress eccessivo biomeccanico e sistemico. Ho girato decine di fisiatri, fisioterapisti e tutti a proporti infiltrazioni di corticosteroidi (dannose), Tecar, Laser (buoni antiinfiammatori), massaggi, addirittura arrivavano a “farti fare” stretching loro, senza spiegartelo (che poi, lo stretching senza consapevolezza della tensione è pericoloso).
    E dire che c’è un esercizio banale (Il Tyler Twist) che ti fa recuperare lavorando in eccentrico, che ti da non solo la soluzione, ma ti previene anche il futuro. NESSUNO me lo ha detto.

    Ormai è cercare “la pillola magica”, e non la crescita e la cura di se stessi. So sad.

  5. alessandra Said,

    Lascio volentieri il mio commento che è in sintonia con il tuo. Purtroppo ci sono categorie di persone che vivono speculando sui problemi altrui. Quando si è in difficoltà (psicologica, alimentare o di altro tipo) si tende a cercare risposte e la tentazione rappresentata dalla soluzione facile che proviene come una magia dall’esterno è sempre dietro l’angolo. Lo sanno bene certi soggetti ed in questo campo le conseguenze sono particolarmente gravi essendo in gioco la salute…

  6. guidop Said,

    Grazie Marco!!!!! è un piacere sapere che c’è ancora qualcuno che, a gratis, ci dice le cose come sono, con saggezza e professionalità!!!

Aggiungi un Commento

Please insert the signs in the image:

Comments links could be nofollow free.

Subscribe to Allenamento Fitness


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly