Allenamento Fitness

Tutto ciò che riguarda il Fitness lo sport l'allenamento e l'alimentazione

glutei bumbum

 

Un recente servizio della trasmissione “Le Iene” ha portato l’attenzione del pubblico femminile su un fenomeno Brasiliano che, considerate le richieste che mi stanno arrivando tramite il blog, potrebbe “attecchire” anche in Italia! Ti sto parlando dei “Glutei BumBum”, come li chiamano i brasiliani 🙂 .

I glutei “alla brasiliana” sono sempre stati un punto di riferimento nell’immaginario femminile e maschile, sinonimo di glutei tondi, alti e sodi. Il nuovo “trend” dei glutei cosiddetti “BumBum” sposta però questi punti. L’ideale di “lato b” per un brasiliano ha queste caratteristiche:

1. Deve essere voluminoso

2. Non deve essere per forza sodo e muscoloso

3. Una percentuale di massa grassa alta (rispetto a ciò che riteniamo, nella nostra cultura, due glutei “fatti bene”)

4. Non importa un granchè che sia privo o meno di cellulite

5. Spesso cela il “trucco”. Tramite la chirugia plastica vengono introdotte, per creare “volume” protesi al silicone, come accade comunemente per il seno.

Come sempre, quando si entra nell’ambito della soggettività e del “gusto”, so che anche in Italia ci saranno sostenitori di questo “tipo” di “lato b” e altrettanti “detrattori”… I gusti, si sa.., non si discutono…

Quello sul quale vorrei che tu riflettessi è il principio dell’estetica che, a mio parere, deve essere SEMPRE subalterna alla funzionalità…. Spesso faccio l’esempio degli atleti e in questo caso specifico delle atlete. Un’atleta si allena quotidianamente per migliorare la propria performance, non fà “una” azione finalizzata ad avere un “lato b” da urlo ma, senza volerlo, ottiene come “effetto collaterale” anche un fondoschiena invidiabile…. Qui sotto un esempio reale del “mio principio”. Nelle immagini è ritratta Michelle Jenneke, ostacolista Australiana. 🙂 🙂

 

 

Detto questo è ovvio che il mio soggettivo gusto mi porti a preferire glutei sodi e muscolosi in quanto so che lavoro occorre fare per ottenerli e che, più che il risultato, mi interessa il cammino che bisogna percorrere per arrivarci… Mi interessa “il viaggio” non “la meta”…. 🙂 . La condizione di salute, vitalità, performace, lucidità mentale di una donna che si allena e si alimenta correttamente è “anni luce” distante rispetto a chi cerca “scorciatoie”…..  Alla fine…, è importante ciò che “sta intorno” ai glutei…, non i glutei di per sè…. 😉 .

Se mi segui da tempo sai che “le scorciatoie” non mi sono mai piaciute e mai mi piaceranno….. 🙂 . Tutte le cose importanti, meravigliose, gratificanti e piacevoli che si possono ottenere nella vita sono frutto di impegno, determinazione e costanza …. Vuoi due glutei sodi, alti e “tondi”…..? Ci sono solo tre strade che puoi percorrere…, a te la scelta…. :-).

Strada numero 1

ALLENAMENTO

Strada numero 2

ALLENAMENTO

Strada numero 3

ALLENAMENTO

Niente scuse, niente scorciatoie, niente “se” e niente “ma…. 🙂

E tu cosa ne pensi….?  Lascia un commento, sarò felice di risponderti! 😉

Ciao a presto al prossimo post! 🙂

P.s.: vuoi scoprire tutti i miei segreti sulla tonificazione dei glutei…? Qui troverai tutte le risposte! 😉

  1. silvia tomba Said,

    Buongiornoooooooooooo….la prima gallina che canta ha fatto l’uovooooooo!
    ed eccomi quaaaaaa!
    io oltre a innumerevoli evidenti scorciatoie…sono ancora alla ricerca della mia benedetta strategia!
    quindi questo articolo…ha colpito dritto dritto!!!

    neanche farlo apposta secondo me mi stavi pensando…visto che latito da diverso tempo!
    eppure….sappi che mi alleno! e non mollerò maiiiiiiiiiiiiii!
    nonostante le scorciatoie…l’importante come dici tu è il percorso E non la meta! 🙂
    BRAVO!GRAZIE!

  2. Maurizia Said,

    Ciao Marco, ti confesso che sono d’accordo con te sull’effetto collaterale….
    8 anni fa (sono già passati da una vita) avevo un meraviglioso Pastore tedesco che amavo alla follia, con lui uscivo a fare delle passeggiate tutti i giorni almeno di due ore, perché quelle erano le sue esigenze dopo essere stato in casa ad aspettarmi per 7 ore.
    Bene, lui era sempre libero di correre nella campagna come voleva e io dietro a passo svelto (giusto per non perderlo di vista), risultato: mi faceva male sempre il sedere ma non mi potevo lamentare esteticamente…
    Ora non c’è più e io non ho più stimoli per passeggiare 2 ore in quel modo (anche se ho comprato un tapis NON è la stessa cosa!), neanche posso prendere un altro cane.
    Ci vediamo il 14 per un consiglio …. vero?
    Maura

  3. Marco Caggiati Said,

    Ciao Maurizia, al corso INTELLIGENZA MOTORIA ti darò più di un consiglio, ti fornirò strategie dettagliate per tornare ad essere in forma come prima! 😉 Ciao a presto 🙂

    http://www.allenamentofitness.com/IntelligenzaMotoria/

Aggiungi un Commento

Please insert the signs in the image:

Comments links could be nofollow free.

Subscribe to Allenamento Fitness


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly