Allenamento Fitness

Tutto ciò che riguarda il Fitness lo sport l'allenamento e l'alimentazione

Scarpe MBT

Scarpa MBT

Grazie all’amico Gianni Bernazzoli, è arrivato il momento di parlare di un “fenomeno” che sta imperversando nel mondo del Fitness, le scarpe che io definisco “magiche”.., quelle con la forma a banana che basculano… Non solo quelle però.., ne esistono di diversi tipi.., per esempio le Easy Tone della Reebok. Gianni grazie al form “chiedilo a Marco” mi ha posto questa domanda:

“Ciao Marco, approfitto anche io… vedo nelle televendite (e me ne aveva parlato un conoscente 2 anni fa) quelle scarpe con la suola tonda che dovrebbero tonificare etc etc etc… cosa ne pensi? Sono davvero così efficaci o sono una bufala?”

easy tone reebok

Reebok Easy Tone

Tutte queste scarpe si basano su un unico principio: “l’instabilità”. Tramite caratteristiche tecniche differenti obbligano l’utilizzatore a “rivedere” costantemente il proprio assetto d’equilibrio durante la camminata o semplicemente per mantenere la posizione eretta. Questi continui spostamenti obbligano i muscoli posturali e soprattutto quelli degli arti inferiori ad un lavoro diverso rispetto al solito.

In linea di principio possono essere calzature che possono apportare solo benefici, ma in realtà bisogna considerare  alcuni aspetti.

Soprattutto per quanto riguarda la scarpa tipo MBT (a banana), inizialmente venivano proposte come scarpe ideali per chi soffre di mal di schiena e consigliate a chiunque ne soffrisse. Personalmente le ho testate per alcuni giorni (mi è stato chiesto da parte di una “sottomarca” che copiava il principio MBT di pensare ad un corso di gruppo con quelle scarpe) ed ho potuto saggiarne le caratteristiche…  L’utilizzo delle scarpe “tipo MBT” mi hanno fatto venire il mal di schiena più che farmelo passare…

Ed il motivo è molto semplice… Non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti la stessa postura. Io ho diversi problemi alla colonna vertebrale che controllo tramite allenamenti che ho studiato appositamente. Ho negli anni modificato la mia postura ed inserire un elemento destabilizzante, così di colpo, ha evidentemente infastidito il mio “sistema posturale”.

Quindi per qunto riguarda la loro funzione “antalgica” non mi pronuncio…, ho parlato con tante persone che ne hanno tratto tanto beneficio e quindi…….. con loro hanno funzionato. Ottimo.

Per quanto riguarda invece il principio secondo il quale il loro utilizzo dovrebbe permettere un maggiore consumo calorico e un effetto tonificante rispetto ad una calzatura normale ero molto scettico e quindi, incuriosito dal principio di base del funzionamento della scarpa, mi sono informato, ho letto gli studi effettuati da alcune Università  e soprattutto ho girato un po’ di Blog per leggere qualche parere. Gli studi sembravano validi e dichiaravano di aver riscontrato un coinvolgimento muscolare maggiore (del 18/20% in più) rispetto a calzature da running convenzionali, soprattutto dei muscoli posteriori della coscia, dei polpacci e dei glutei.

Subito ho pensato.., cavoli…. se ci sono dietro degli studi universitari significa che funzionano davvero…!!!! Poi ho pensato: ma se i committenti degli studi sono le stesse persone che hanno costruito le scarpe….., c’è da fidarsi..? Inoltre…… se in campo farmaceutico succede spesso che gli studi sugli effetti benefici di un farmaco vengano sponsorizzati direttamente dalle case farmaceutiche per avvalorare le loro tesi (la storia è piena di casi in cui si è scoperto a posteriori che i risultati dei test furono falsati ad “hoc”…), vuoi che non possa essere così in un campo decisamente più “leggero” come quello del Fitness…?!?!!?

Penso che sia giusto porsi delle domande ed evitare di “bersi” tutto quello che ci viene proposto…… Quindi ho cercato qualche fonte “superpartes” che mi potesse fornire informazioni utili evitandomi la scocciatura di comprare un elettromiografo per testare la veridicità degli studi proposti dalle case costruttrici….. 🙂

Un detto popolare recita “chi cerca trova” e dopo qualche ora passata sul web ho trovato ciò che stavo cercando!!!! 😀

Alcuni ricercatori dell’ ACE (American Council on Exercise), hanno fatto un test comparativo tra le più famose scarpe “destabilizzanti” in commercio e una scarpa da corsa normale. L’ACE è un’organizzazione no profit impegnata a veicolare ed arricchire la qualità della vita attraverso l’attività fisica ed ha nella sua “mission” la protezione del consumatore contro i prodotti inefficaci che spesso abbondano nel modo del Fitness.

Le scarpe prese in considerazione sono le seguenti:

1. Reebok Easy Tone

2. Skechers

3. MTB

4. Scarpe da running convenzionali

Skechers Shape us

Skechers Shape Us

I parametri presi in considerazione sono stati 4:

1. HR (Heart Rate- Frequenza cardiaca)

2. Vo2 (consumo d’ossigeno)

3. K/cal (calorie consumate)

4. RPE (percezione soggettiva della fatica)

La prova prevedeva una camminata su tapis roulant a diverse andature e pendenze, nella fattispecie il test prevedeva 5 minuti di camminata a 3 miglia orarie allo 0% di pedenza, 5 minuti a 3,5 miglia orarie e altri 5 minuti a 3,5 miglia orarie al 5% di pendenza. Ai soggetti, tutti di sesso femminile in età compresa tra i 19 e i 27 anni, è stato applicato un cardiofrequenzimetro, un misuratore del consumo d’ossigeno ed un elettromiografo (apparecchio che serve a valutare l’intensità di contrazione di un muscolo).

Di seguito ti riporto i risultati che hanno ottenuto.

Tavola 1

tavola 1

Tavola 2

tavola 2

Tavola 3

tavola 3

Se ti interessa leggere lo studio completo lo trovi QUI direttamente dalla fonte (ACE)

CONCLUSIONI

Lo studio dell’ ACE ha fornito dati schiaccianti sull’inefficacia delle scarpe cosiddette “destabilizzanti” mostrando evidentemente che il loro utilizzo non porta NESSUN aumento percentualmente significativo del consumo calorico, d’ossigeno, della frequenza cardiache della tensione muscolare dei gruppi muscolari conivolti. Ciò significa che non tonificano assolutamente i glutei e non fanno dimagrire maggiormente di una comune scarpa da running!!

Bisogna sempre “prendere con le pinze” studi scientifici commissionati dalle stesse persone che poi venderanno sul mercato il prodotto testato……

Ricordati che non esistono scorciatoie in ambito di allenamento e fitness. Per raggiungere risultati occorrono tanto metodo, costanza e determinazione e nessuna scarpa o attrezzo  “magico” potrà “salvarti” dalla fatica 🙂 !!!

La risposta secca a Gianni é: SI SONO UNA BUFALA!!! 🙂

Per oggi è tutto, ciao e buon allenamento…, senza MBT!!!!! 😀

Lascia un commento, sarò felice di risponderti!!!

P.s. a proposito di costanza, metodo e risultati, hai mai sentito parlare dei miei programmi d’allenamento on line:

Se vuoi un addome piatto:

PANCIA PIATTA FACILE

Se tieni al tuo benessere, ma non hai tempo per allenarti:

FITNESS IN 7 MINUTI

  1. sergio Said,

    Bene io ho acquistato questo tipo di scarpe, anche su consiglio di un fisiatra, non certo per dimagrire, ormai il mio peso è con me e non mi molla, ma per alleviare i tendini dei muscoli dei polpacci, che durante la corsa mi s’infiammano e mi obbligano a lunghi riposi, per ora funziona. ma mi chiedo è giusto? a proposito, visto che soffri di mal di schiena, hai sentito parlare di Fisioanalisi? cosa ne pensi?
    grazie . Sergio

  2. Marco Caggiati Said,

    Ciao Sergio, come detto nell’articolo la scarpa mbt ha degli aspetti interessanti come scarico di alcune articolazioni…, e poi io dico sempre che se hai un dolore e indossandole ti passa.., significa che funzionano quindi ben vengano. Per quanto riguarda la “Fisioanalisi” non ne ho mai sentito parlare ma mi informo e ti so dire 😉 Ciao

  3. paola Said,

    Ciao Marco,
    il mio commento va a favore delle MBT, unicamente per il fatto che le ho acquistate per migliorare la mia postura, perché abitualmente, ahimé, quando cammino tendo a flettermi in avanti.
    Mi sono resa subito conto che quando le indosso cammino finalmente dritta senza doverci pensare, e la mia schiena ne trae beneficio.
    Però non ho mai creduto che mi potessero rassodare!!! 😉
    Ciao
    Paola

  4. Marco Caggiati Said,

    Ciao Paola è un piacere leggerti sul blog!! Tutto bene in quel di Lerici..? 🙂 Grazie per la tua testimonianza, come ho già accennato nel post, ho sentito il parere di molte persone che hanno tratto giovamento dalla scarpa MBT, tu ne sei l’ennesima conferma. Per quanto riguarda l’aspetto “tonificante” non c’è bisognao di diere nient’altro.. 🙂 Ciao a presto

  5. michela Said,

    Io uso le easy tone per lunghe camminate in estate…giusto perchè mi sono state regalate per il mio compleanno…….cmq sia camminando almeno 1 h e mezza ogni giorno ..il primo mese ho fatto fatica…mi faceva malissimo la pianta del piede…e solo dopo un paio di mesi sono riuscita a terminare la mia sessione se così si può chiamare senza dolori ai piedi o alle caviglie…….in conclusione:le userò finchè nn si rompono…ma poi basta Easy tone!

  6. Marco Caggiati Said,

    Brava Michela… 🙂 . Ciao a presto

  7. evanna Said,

    Ciao, è un pezzo che non scrivo ma sono PIU’ CHE INCASINATA…. (leggi: situazione di m… sia finanziaria che in famiglia ,,,sic!)
    In ogni caso guardo sempre con interesse ai tuoi articoli.
    Ho 59 anni e un anno e mezzo fa mi si è ripresentato un problema di ernia del disco protrusa (la prima volta mi capitò circa 10 anni fa) Non ho mai voluto sottopormi ad un intervento (ho la schiena abbastanza “malmessa” e non voglio infierire) e ti dirò che con le MBT mi sono trovata bene. Stranamente con altre (ne ho diverse) non avevo lo stesso risultato. Probabilmente dipende dalla postura e, come dici sia tu che un amico osteopata, cambiare bruscamente l’assetto della colonna può essere dannoso
    Un abbraccio a tutti
    Evanna

  8. Marco Caggiati Said,

    Ciao Evanna, felice di ritrovarti sul blog!! Spero che i tuoi problemi si risolvano presto!! Come dicevo nel post, la reazione per chi ha mal di schiena è soggettiva, se per te hanno funzionato…, è un buon motivo per portarle!!! 🙂 Ciao a presto

  9. Gata da Plar Said,

    ciao Marco!!! ^^
    anch’io ho queste scarpette… devo dire che non volevo comprarle poi il tam-tam pubblicitario m’ha “sfinito” e alla prima occasione ho ceduto :DDD

    Sono una persona piuttosto cicciottella (80 kg per cm. 159 d’altezza) e sto imparando pian piano ad abbinare alla dieta anche un pò di sano movimento (con la Wii)… ma queste scarpe le ho comprate parecchi mesi fa e devo ammettere che, efficaci o no, sono di un comodo, ma di un comodo… :DDD

    ne ho anche parlato in un post, se ti va di passare 🙂
    per carità nulla di così approfondito come il tuo (lascio fare il loro lavoro ai professionisti, quale sei tu ^^) però m’hanno entusiasmato e così…

    http://sonciochemangio.blogspot.com/2011/11/scarpe-magiche.html

    un abbraccio… dondolante! :DDD

  10. Marco Caggiati Said,

    Ciao Gata, per la loro comodità, in quanto molto ammortizzate e morbide, non c’è niente da dire. Ci sono persone che hanno iniziato a camminare con le MBT perchè sono molto comode (prima non lo facevano per il mal di piedi). Quindi se sono un motivo per iniziare “a fare” ben vengano 🙂 Ciao 😉

  11. cristina manfredi Said,

    Buongiorno Proffff :-), dopo aver “discusso” piu’ volte con una mia amica sulla loro efficacia, me le sono trovata sotto l’albero di Natale…….e mi fa piacere leggere il tuo commento a proposito, visto che anche a me, dopo averle portate un po’, e’ venuto il mal di schiena e alle ginocchia 🙁 sara’ questione di abitudine?
    …visto che sono “magiche” oggi le provo sulla neve…….!!!!!
    Ciao buona giornata, ci vediamo giovedi’ per il ns allenamento!!!!
    criiiiiiiiiiiii

  12. Marco Caggiati Said,

    Ciao Criiiii!! Non provarci nemmeno a usarle sulla neve…, essendo instabili e con la suola liscia ci ciocchi una culata epicaaaa!!! Non farlo!! 🙂 Ciao a Giovedì!! 😉

  13. Giuse Said,

    … poi c’è da dire ke sono davvero BRUTTE!!!!!

    Non funzionano, ma anche se funzionassero… meglio aggiungere 10/15 minuti in più di allenamento, ma con stile dai!!!!!

    😀

  14. Marco Caggiati Said,

    Ciao Giuse, hai perfettamente ragione…… La loro bruttezza è il motivo per il quale la Reebok si è inventata le Easy Tone… 🙂 Ciao 😉

  15. Lorenzo Said,

    Caro Marco,
    seguo costantemente i tuoi articoli e li trovo interessanti.
    Trovo però leggera la tua affermazione:
    “Inoltre…… se in campo farmaceutico succede spesso che gli studi sugli effetti benefici di un farmaco vengano sponsorizzati direttamente dalle case farmaceutiche per avvalorare le loro tesi (la storia è piena di casi in cui si è scoperto a posteriori che i risultati dei test furono falsati ad “hoc”…), vuoi che non possa essere così in un campo decisamente più “leggero” come quello del Fitness…?!?!”
    Sono un professionista nel campo della ricerca clinica farmaceutica e ti assicuro che sono oramai anni che ci sono controlli ferrei sugli studi clinici sia da parte delle case farmaceutiche, che come tu dici sponsorizzano, sia da parte delle istituzioni AIFA e FDA.
    Se non ci fossero le case farmaceutiche a sponsorizzare purtroppo nessuno stato o ente no profit potrebbe permettersi i costi della ricerca.
    Non facciamo di tutta l’erba ub fascio…
    Per tutto il resto i miei complimenti per la tua preparazione.
    Ciao
    Lorenzo

  16. Marco Caggiati Said,

    Ciao Lorenzo, lungi da me “fare di tutta l’erba un fascio”, in qualità di ricercatore sai meglio di me che “a volte” (e con a volte intendo in una percentuale decisamente minimale rispetto alla norma) alcune case farmaceutiche hanno “edulcorato”gli effetti collaterali dei loro farmaci per ottenere la loro commercializzazione. Sai benissimo che uno studio può essere interpretato in modi più o meno utili ad una causa.. Con questo non voglio dire che sia una prassi altrimenti saremmo in forte pericolo.. Sai che in passato si sono verificati casi di “interferenza” e di “corruzione” delle case farmaceutiche sugli enti preposti al controllo. Di quanto siano ferrei ora i controlli onestamente non lo so e mi fido del tuo parere professionale. Ho utilizzato “l’accostamento” al mondo farmaceutico solamente per sensibilizzare le persone ad un approccio più critico di ciò che gli viene proposto. Il messaggio voleva essere questo: “è successo con i farmaci, può succedere anche per una scarpa o un elettrostimolatore.., sveglia!!!”.
    Questo è quanto, onore al merito ai ricercatori scrupolosi e coscienziosi come te 😉 Ciao a presto 🙂

  17. Lorenzo Said,

    Caro Marco,

    ti ringrazio per la precisazione.

    Spero di incontrarti in qualche gara di triathlon nella prossima primavera.

    Ciao
    Lorenzo

  18. Marco Caggiati Said,

    Ciao Lorenzo, sarebbe un piacere conoscerti a qualche gara di Triathlon!!! 🙂 Appena ci sarà un calendario definitivo pubblicherò le gare alle quali parteciperò. Se vedi il mio nome in griglia di partenza fatti riconoscere. Ciao 😉

  19. laura Said,

    Ciao, cammino sul tapi roulant per 45 minuti e corro per tre volte ma solo per un minuto. Le scarpe che uso sono le Reebok easy ton però ora ho un gran mal di schiena! Forse non sono le scarpe giuste? Aiutatemi non voglio smettere di usare il tapi roulant!!!! Grazie

  20. Marco Caggiati Said,

    @ Laura Usi della pendenza con il tapis roulant o cammini in “pianura”?

  21. loredana Said,

    Io ho usato le shape-up della Skecher mi sono trovata subito benissimo sono di un comodo unico. Premetto che da circa 15 anni ogni giorno per circa 40 minuti mi dedico ad una passeggiata veloce. Questo mi ha permesso di mantenere un fisico tonico e peso forma, ma ho sempre avuto dei cuscinetti di cellulite un pò pronunciati sulla parte superiore delle gambe. Difficilissimi da debellare! Hanno cominciato a sciogliersi dopo circa 2 mesi di allenamento con le shape-up. Non mi era mai capitato! Gambe molto toniche, perfetta postura, lavoro di addominali e cellulite che si scioglie. Incredibile esperienza per me. Non riesco ad indossarle per tutta la giornata. Le trovo stancanti. il mio corpo lavora troppo. Ma che dire… mi sento di consigliarle a tutti.

  22. Marco Caggiati Said,

    Ciao Loredana, nei 2 mesi di lavoro con le shape us, hai cambiato il tipo di allenamento e o qualche particolare della tua alimentazione..?

  23. loredana Said,

    Ciao Marco, non ho cambiato nulla ho solo sostituito le classiche scarpe da ginnastica con le shape-up per fare la mia passeggiata veloce giornaliera. Felice domenica.

  24. Marco Caggiati Said,

    Ciao Loredana, allora mi viene da gridare al miracolo…. 😉

  25. Daniele Said,

    Ciao Marco!! complimenti per l´articolo supportato da una ricerca altrettanto interessante! 🙂 Tenendo in considerazione le condizioni dei miei legamenti direi di denunciare immediatamente la casa produttrice delle MBT!! 😉 calcolando che son caduto implodendo su me stesso a causa di una fune per terra, non mi sento di attribuirgli colpe insensate; non appena saró in grado di camminare le sperimenteró nuovamente per studiarle a scopo propriocettivo per, eventualmente, proporle a dei miei clienti. detto ció, grazie per l´articolo, mi hai tolto la grana di testarle sotto altri paramenti di riferimento.
    Apprezzo molto la tua scrupolositá!!
    un abbraccio,
    Daniele 😉

  26. Marco Caggiati Said,

    Ciao Daniele, pregooooo!!! Rimettiti presto e continua così, sei sulla buona strada. 😉 Ciao a presto 😀

  27. samantha Said,

    salve a tutti avrei urgenza di sapere dove posso ordinare le scarpe ?

  28. Marco Caggiati Said,

    Vuoi proprio verificare se è una bufala???!!!….. Su internet trovi tutto ciò che vuoi 😉

Aggiungi un Commento

Please insert the signs in the image:

Comments links could be nofollow free.

Subscribe to Allenamento Fitness


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly