Allenamento Fitness

Tutto ciò che riguarda il Fitness lo sport l'allenamento e l'alimentazione

Archivio per ‘Recensioni Libri’ Categoria

 

Niente male come titolo di un articolo….. :-D.., niente male come titolo di un Libro! 😀 Infatti oggi proprio di un libro voglio parlarti. Durante le feste natalizie occupo volentieri il surplus di tempo libero leggendo qualche libro e uno dei più interessanti che ho “fumato” in queste vacanze è stato appunto “Corro perché mia mamma mi picchia”, scritto a due mani da Giovanni  Storti (Il Giovanni del mitico trio comico “Aldo Giovanni e Giacomo”) e da Franz Rossi (Amico e compagno di corsa di Giovanni, runner su lunghe distanze su percorsi ultratrail).

Mi piace leggere libri che parlano di corsa, ma non di aspetti tecnici, sono solitamente noiosi.. Mi piacciono i libri scritti da chi corre, leggere le loro storie di vita vissuta, le avventure vissute “su due piedi”.

“Corro perché mia mamma mi picchia” è proprio il genere di libri che mi piacciono. Scritto in un modo veramente semplice è un libro che consiglio sia ai Runner esperti, che possono farsi due risate leggendo le vicissitudini di Giovanni e ritrovarsi negli usi e costumi di “compagni di passione”, sia a chi non ha mai corso, in quanto la sua lettura “stimola la corsa”.

Quando leggo questo genere di libri mi diverte scoprire come pensieri, considerazioni e abitudini legate alla corsa siano ricorrenti in persone diverse per età, sesso, professione…..

Mi è capitato spesso di annuire sorridendo leggendo di racconti che ho vissuto decine di volte e di sensazioni sentite sulla mia pelle ogni volta che corro.

Inutile dire che le pagine scritte da Giovanni sono a tratti anche esileranti, rendendo la lettura ancora più piacevole e fluida.

Non mancano anche alcuni “intermezzi” dove vengono trattati alcuni argomenti tecnici molto utili per i neofiti della corsa. Vengono descritti i “pericoli della corsa”, “l’abbigliamento”, “l’alimentazione”, “la differenza tra podista della domenica e top runner”, in modo semplice e utile e , nel 98% dei casi,  corretto (ho notato solo due inesattezze/superficialità più che perdonabili, se scritte da non professionisti dell’allenamento).

Infine, consiglio questo libro soprattutto a tutti coloro che si chiedono il “perché”  i podisti corrono…, che si chiedono: chi “glielo fa fare” oppure “che senso ha correre, tanto per correre, senza un motivo” (di solito questo lo pensano i calciatori… 😀 ). Uno dei primi capitoli spiega proprio questo…….e sarà stupefacente scoprire, tra le altre cose, che correre è INUTILE e la sua inutilità….. è ciò che la rende una cosa fantastica al pari dello scrivere una poesia, dipingere, scrivere una sinfonia, buttarsi da un aereo con un paracadute, saltare a 8 metri d’altezza con una moto….ecc…

Fare cose apparentemente “inutili” è quello che caratterizza la specie umana, appassionarsi e rendere abituali gesti che non sono strettamente necessari per la preservazione della specie (anche se la corsa fa bene anche alla salute…, se non si esagera.. 😉 ) è quello che ci rende umani…

La corsa rientra a pieno titolo nelle cose che bisogna fare nella vita per capire più profondamente la vita stessa…, la corsa è una di quelle cose che non si possono spiegare, non si possono “far capire”…. Per capire il valore della corsa bisogna correre…e non basta farlo una volta…, per capirlo bisogna farlo con costanza e prima o poi per tutti, anche ai più reticenti, arriverà il momento in cui arriverà un “flash” e in quell’attimo tutto sarà chiaro, semplice, scontato e tutte le “domande”, tutti i “che senso ha correre” svaniranno…. In quel momento la corsa diventerà importante quanto l’aria che respiri…. 😉 .

Per oggi è tutto, ciao al prossimo post e buona corsa! 🙂

P.s.: manca veramente poco all’apertura delle iscrizioni al mio nuovo corso “Intelligenza Motoria” dove ti parlerò anche di corsa….. 😉

P.P.s: se ancora non sei iscritto alla mia newsletter.., corri 😀 subito a registrarti (trovi il form in alto a destra) perché riserverò a tutti i miei followers uno sconto strepitoso per l’iscrizione al corso! 😀

Titolo Libro: Corrro perchè mia mamma mi picchia

Autori: Giovanni Storti e Franz Rossi

Casa editrice: Mondadori

Open Andre Agassi

E’ arrivato il momento di aggiungere un altro libro alla mia biblioteca personale, composta da libri che parlano di sport e di sportivi. E’ un po’ di tempo che non pubblico una recensione perché ho dedicato lo “spazio”  riservato alla lettura a testi molto tecnici che trattano d’allenamento (e poco appassionanti) oppure a temi “off topic” come il mondo dei motori…

A Dicembre Babbo Natale è solito portami alcuni libri perché sa che durante le ferie avrò più tempo di leggerli…. 🙂 . Quest’anno, tramite una mia cliente :-), mi ha fatto regalo di un libro che avevo già “adocchiato”, ma che non avevo ancora acquistato.

Mi ha regalato “OPEN, l’autobiografia di Andre Agassi, uno dei più forti tennisti di tutti i tempi che ho sempre seguito nella sua carriera sportiva.

Agassi è quasi mio coetaneo, ha 5 anni in più come mio fratello che ne seguiva le gesta e ne indossava gli indumenti marchiati Nike quando giocavamo gli uni contro gli altri quando ero adolescente… 🙂 .

Ho passato un periodo della mia vita che ho giocato abbastanza di frequente a tennis ed ho imparato le sue dinamiche tattiche, tecniche ed atletiche. Non sono un esperto, ma è uno sport che posso dire di conoscere…

Ho avuto anche la possibilità di affinare le mie conoscenze all’Isef (ai miei tempi c’era anche un esame di “Tennis” teorico e pratico) e qualche anno fa ho fatto anche da preparatore atletico ad un giovane tennista della mia città che ha cercato la via del professionismo.

Insomma, il tennis mi piace e quindi mi sono buttato a capofitto nella lettura del libro, un bel “tomo” da 500 pagine…, per un lettore accanito niente di che per uno come me che legge 10-15 libri all’anno…..può significare leggerlo in più di un mese….

Invece no…., il libro mi ha preso fin dalle prime pagine e me lo sono “fumato” in 4 giorni!

Agassi non poteva scegliere titolo migliore per la sua biografia: OPEN

Open significa “aperto” in inglese, ma viene utilizzato anche come sinonimo di torneo tennistico professionistico. Così si parla di U.S. Open, Australian Open, Open d’Italia ecc. Agassi si apre completamente, senza barriere, raccontando dettagli sconosciuti della sua vita professionale e personale!…

Agassi rivela nel libro il suo rapporto con il padre a dir poco ostico, racconta dei suoi primi amori, degli attuali, ogni dettaglio della sua carriera, i tanti momenti di difficoltà e di successo!

Questo libro mi è piaciuto soprattutto perché vengono trattati argomenti molto interessanti e che accendono molti spunti di ragionamento e di valutazione, alcuni molto vicini alla mia vita.

Per esempio la figura del padre è molto controversa. Un padre che ha deciso fin dalla sua nascita che Andre avrebbe dovuto fare il Tennista professionista, che gli legava una racchetta da ping pong alla mano quando era un infante per fargli colpire delle palline da tennis legate nella culla…. Un padre che non gli hai mai dato nessuna alternativa se non quella di giocare a tennis.. Il fallimento non era semplicemente previsto….

E’ un modo di concepire lo sport che non sopporto e che detesto ogni volta che lo riconosco in genitori/dittatori, che non vedono ottusamente il ruolo educativo dello sport, ma solo un modo per far ottenere ai figli ciò che loro non sono stati in grado di fare…

Altro aspetto che ho gradito molto sono dei fantastici spunti di Programmazione Neuro Linguistica (materia che sto studiando e mi ha sempre appassionato). Agassi dimostra come il cervello possa essere un acceleratore fantastico di risultati oppure , viceversa, possa infilarti in un vicolo cieco senza nessuna possibilità di uscita! La carriera di Agassi è stata costellata da trionfi storici e sconfitte impensabili ed improbabili! Tutto ha dipeso dal suo modo di porsi nei Match e dalla sua preparazione atletica.., altro argomento per me, ovviamente “caldo”.

L’incontro con il suo storico preparatore Atletico mi ha letteralmente stupito ed attaccato alle pagine del libro! Mi ha impressionato trovare nella sua impostazione del lavoro e nella sua ricerca del dettaglio anche la mia linea di condotta professionale. In alcuni passaggi mi sono trovato spesso ad esclamare: “cavolo ma questa cosa la faccio anch’io!!” 🙂

La lettura del libro è stata un susseguirsi di momenti “stupefacenti” in quanto ho scoperto, pagina dopo pagina, tratti di unione con il protagonista! E’ stato divertente scoprire la passione per la velocità e le macchine sportive di Agassi, tra l’altro per alcune delle mie macchine preferite… 🙂

E’ stato bello vedere l’impegno nel sociale e nella beneficienza di Agassi, sensibilità che è mia già da quando ero adolescente…., anche se non mi piace parlarne….

In sintesi leggere il racconto della sua vita è stato come ripercorrere alcuni passi della mia……

Infine.., scoprire i retroscena di alcuni incontri che ho visto, ai tempi, in diretta televisiva è stato fantastico… Quante volte mi sono chiesto: cosa starà pensando in questo momento….? Cosa starà provando..?

Nel libro ci sono tutte le risposte…!!! 🙂

Consiglio la sua lettura a tutti gli sportivi, allenatori, preparatori atletici, appassionati di sport praticanti e non…, uomini e donne.., in sintesi semplicemente a chiunque!

E’ un libro che merita “5 stelle”!!! 🙂

Per oggi è tutto, ciao a presto e buon allenamento!! 🙂

Oggi voglio dedicare l’articolo settimanale all’arte di correre o meglio al libro del mese che s’intitola, appunto, “L’arte di correre”,  scritto dal romanziere/corridore giapponese, Murakami Haruki.

TITOLO

L’arte di correre

AUTORE

Murakami Haruki

CASA EDITRICE

Einaudi

L’allenamento basato sulla corsa rappresenta il gesto motorio più semplice ed istintivo per ogni essere umano. Correre è la cosa che da bambini amiamo fare di più! Se hai dei figli piccoli ti sarai sicuramente accorto/a che adorano correre, giocare ad “acchiapparella”! Non passa giornata senza che mia figlia maggiore non mi chieda: “papà mi prendi!?!?!!??” con un sorriso che gli illumina il viso!!

Io allora esclamo: “guarda monella che, se non scappi,  ti prendo!!!!!!” In un centesimo di secondo gli si illuminano gli occhi e vola via come “beep beep” quando scappa da Willy il Coyote!!! 😀 😀 😀

Fosse per lei correrebbe per ore….!!!! Io dopo 5 minuti sudo come un muflone e, appena mi viene a tiro, l’abbraccio in una stretta forte a conclusione del gioco!! 🙂

Insomma correre è scritto nel nostro DNA!!! Non esiste essere umano che non abbia amato correre da bambino!!! Man mano che si cresce, però, la gioia nell’esprimere la propria fisicità spesso si indebolisce, fino a scomparire completamente sfociando nella sedentarietà! 🙁

Quanto tempo è che non fai una corsa anche semplicemente per qualche centinaio di metri??? Se la risposta è: “non me lo ricordo”, allora non ci siamo……

Correre non rappresenta solo un ottimo e semplice modo di mantenere in buona forma l’apparato cardiovascolare, controllare il peso, produrre endorfine e scaricare le tensioni emotive….., ma è anche un fantastico viaggio introspettivo durante il quale il tempo si ferma e ci si trova a pensare ad episodi e circostanze della nostra vita che avevamo perso nei meandri della memoria….

Di questo parla l’abile scritto di MURAKAMI.., parla della corsa come un’arte, raccontando la propria esperienza di corridore su lunghe distanze (ha corso numerose maratone, 100 km e ha partecipato anche a gare di triathlon) creando spesso collegamenti e parallelismi con la sua vita da scrittore.

L’autore parla anche della passione e dei processi che ci portano ad esprimerle,  a portare a compimento un obiettivo, qualsiasi esso sia, come concludere una maratona o “vincere” una sfida professionale.

Inoltre, racconta la vita di un uomo comune che ha trovato nella corsa una preziosa alleata per migliorare nettamente la qualità della sua vita! Ha scritto passaggi veramente degni di lode e offre spunti di ragionamento interessanti.

Penso che sia un ottimo libro sia per i podisti “incalliti” che per coloro che non hanno ancora ricominciato (da quando erano bambini… 🙂 ) a correre o che fanno fatica ad essere costanti!

A proposito di costanza Murakami scrive una frase semplice ed al tempo stesso essenziale che ritengo sia idonea per coloro che “si perdono per strada” e smettono di correre perchè pensano di non avere tempo.

La frase è la seguente:

“Correre ogni giorno per me è una fonte di vita, quindi non è concepibile che faccia pause o smetta col pretesto che sono oberato di lavoro. Se dovessi riunciare perchè ho troppe cose da fare, di sicuro finirei per non correre più per tutta la vita. Di motivi per continuare ne ho pochissimi, ma di ragioni per non smettere ne ho tante da riempire un camion a rimorchio. Non resta che coltivare con cura quei “pochissimi motivi”. Trovare il tempo per continuare a farlo sempre e ovunque”.

Non mi rimane che augurarti buona lettura e buon allenamento!!!! 🙂

Se vuoi, lascia un commento, sarò felice di risponderti!!! 🙂

comprendere i messaggi del nostro corpo

Ciao, anche questo mese è arrivato il momento di fornirti uno spunto di lettura tramite la recensione dell’ultimo libro che ho letto.

Credo che il vero stato di Fitness si ottenga, prima di tutto il resto,  tramite la “salute emotiva” e fisica,  o meglio “l’assenza di malattia”!

Forse non tutti sanno che, a volte, siamo noi stessi la fonte diretta dei nostri malesseri…..

Nella pratica professionale di Personal Trainer mi rendo sempre più conto che le persone sono “slegate” dal proprio corpo, non solo dal punto di vista coordinativo, ma soprattutto hanno perso la capacità di “ascoltarsi”!! Gran parte dei miei clienti, quando approda nel mio studio, ha perso la capacità di  percepire i messaggi che il corpo gli lancia giornalmente.

Tutti abbiamo la possibilità di sentire e capire i messaggi…, ci serve solo qualcuno che ci aiuti a decifrarli.

Conscio di trattare un argomento che può risultare inizialmente ostico, sono felice però di proporti un testo che spiega  in modo molto semplice (non è un libro da “tecnici”) come interpretare i messaggi del nostro corpo.

Sicuramente avrai sentito parlare di “organi bersaglio” delle tensioni emotive.., o addirittura conosci quale è il tuo!!

Riconoscere ed elaborare le risposte “fisiche” a cambiamenti emotivi e viceversa rappresenta “l’autostrada” per raggiungere un reale stato di fitness e di salute.

Troppe volte non sentiamo il nostro corpo che si ribella…, ed altrettante volte lo sentiamo, ma facciamo finta di niente e “andiamo avanti”…….. Tutto ciò sfocia spesso in vere e proprie patologie!

Ma veniamo al libro del mese che tratta appunto di questi argomenti:

AUTORE

Jean-Pierre Barral

TITOLO

Comprendere i messaggi del nostro corpo

SOTTO TITOLO

Guarire individuando le relazioni tra emozioni e disturbi

CASA EDITRICE

Edizioni Il Punto D’incontro

L’autore è un osteopata di fama internazionale che, in anni di “ascolto”,  ha classificato le persone in base all’organo bersaglio delle loro tensioni emotive. Così definisce ed illustra l’uomo e la donna “fegato”, l’uomo e la donna “stomaco” e così via, dando spunti concreti per iniziare a valutare i messaggi dei nostri organi.

Alcuni lettori del blog mi hanno informato che non sono riusciti a trovare i libri che ho consigliato i mesi scorsi. Oggi voglio “andare sul sicuro” e fornirvi anche il sito internet dove potete trovare il libro di oggi 😀 !!!!

http://www.edizionilpuntodincontro.it/libro-comprendere-messaggi-nostro-corpo-p-423.html

Se vuoi approfondire l’argomento, non esitare a lasciarmi un commento! Mi farebbe molto piacere, anche perché se non me lo lasci…., mi sembra di scrivere per nessuno…  😀

Ciao al prossimo articolo!!

Guida agli esercizi di muscolazione

Le domande che mi vengono poste più di frequente riguardano la corretta esecuzione degli esercizi di muscolazione (con muscolazione si intende genericamente, tonificazione, aumento della massa muscolare, della forza ecc).

Quindi, oggi voglio parlarti di un ottimo libro che consiglio a tutti coloro che vogliono imparare a svolgere correttamente i principali esercizi per la tonificazione muscolare, con gli attrezzi e a corpo libero e a chi è a contatto col mondo del fitness.

Il libro si intitola: “Guida agli esercizi di muscolazione” scritto da Frédric Delavier ed edito da Arcadia Edizioni.

La caratteristica che contraddistingue questo testo, e che lo fa rientrare tra i libri che ritengo “degni di nota”, è l’unione di utili consigli tecnici sulla corretta esecuzione degli esercizi con immagini dettagliate sull’anatomia muscolare.

Infatti ritengo che un minimo di conoscenza dell’anatomia dei muscoli di superficie sia indispensabile per aiutare i praticanti a migliorare la consapevolezza dell’allenamento che stanno eseguendo.

Il libro è dedicato unicamente all’illustrazione della corretta tecnica d’esecuzione degli esercizi e “va subito al sodo” senza “perdere” tempo in noiose dissertazioni teoriche.

Alcuni passaggi possono apparire al neofita inizialmente un po’ difficili, ma rappresenta uno degli approcci più semplici che io abbia mai riscontrato per avvicinarsi ad un argomento, a volte ostico, come l’anatomia.

Il volume è veramente completo e tratta di esercizi per la tonificazione della totalità del corpo. Il libro illustra i principali esercizi per braccia, spalle, pettorali, dorsali, arti inferiori, glutei e addominali.

Se anche tu ti chiedi spesso: “ma lo starò facendo bene questo esercizio..?” , allora questo libro fa per te!!!!!

“Guida agli esercizi di muscolazione” è un libro che ogni volta che va a “finire tra le grinfie” di un mio cliente che passa dal mio studio e si sofferma sulla mia libreria, inevitabilmente esclama: “che bel libro Marco! Me lo presti!?!?!”  E, ahimè (detesto prestare i libri…. 🙂 ) non posso che rispondere “certamente”! 🙂

Ritengo che ogni persona che frequenta con impegno qualsiasi sala fitness dovrebbe leggerlo approfonditamente più volte!!!

Buona lettura e buon allenamento!!

Se vuoi condividere la tua opinione sul libro, lascia un commento qui sotto! 🙂

Un futuro a “5 stelle”

Scritto da Marco Caggiati in Recensioni Libri

Sai che qualche settimana fa ho dato “il via” ad una nuova categoria d’articoli dedicata alla recensione di libri che ritengo “meritevoli” di essere letti. La mia intenzione è di fornire ai lettori del mio blog dei “titoli” riguardanti il mondo dell’allenamento e del fitness per darvi spunti di riflessione e miglioramento.

Oggi però voglio fare “uno strappo alla regola” e presentarti la recensione di un libro che sto leggendo durante le mie ferie estive.

Il libro si intitola: “A riveder le stelle”

Sottotitolo: “Come seppellire i partiti e tirar fuori l’Italia dal pantano”

Autore: Beppe Grillo

Non so nemmeno come “catalogarlo” se non un libro di “denuncia”!

Seguo da sempre Beppe Grillo che viene spesso “etichettato” come “uno di sinistra” ma che in realtà non sta da nessuna parte, se non di coloro che vogliono realmente fare qualcosa di produttivo per il proprio paese.

Penso semplicemente che sia una brava persona!

Premetto che non mi interesso di politica e mi definisco un “apartitico” semplicemente perchè non mi riconosco in nessun soggetto politico presente nel panorama odierno e che quindi oggi sarà la prima e ultima volta che ti parlerò di un argomento che tratta di politica.

La politica di oggi, è ovviamente una mia opinione personale, ritengo che sia ad “anni luce” dal risolvere i problemi che riguardano, l’economia, la salute, l’istruzione e l’ambiente, semplicemente perchè NON VOGLIONO FARLO.

Infatti Grillo nel suo libro evidenzia tutti i comportamenti malati della nostra politica (di dx e di sx) senza condizionamenti. Parla di malasanità, di malinformazione, di malapolitica e altro ancora.

Non solo…, elenca anche una miriade di proposte concrete su come ovviare ai problemi denunciati che avallo al 99%!

La lettura di questo libro lascia un po’ di “amaro in bocca” perchè ti rendi conto di essere una pedina nelle mani di pochi manovratori. Però, Grillo da anche alcuni consigli intelligenti su come lottare giorno dopo giorno….., dal basso, semplicemente cambiando qualche comportamento quotidiano.

Se ti interessa il futuro del tuo paese e delle persone che vivranno sulle nostre terre negli anni futuri…, ti consiglio di leggere questo libro.

A prescindere dal tuo orientamento politico…, leggilo con la mente “pulita”…, sono certo che qualche “perchè” sulla nostra società si incuneerà in alcune tue convinzioni.., o forse no….

In ogni caso, ritengo che sia sempre utile conoscere più chiavi di lettura per farsi una reale coscienza critica sugli argomenti.

Se vuoi saperne di più su Beppe Grillo e sul movimento 5 stelle visita il suo blog.

http://www.beppegrillo.it

Se vuoi lasciare un commento sarò felice di risponderti!

Ciao a presto! Al prossimo articolo! 🙂

P.s: perdonami la “digressione” 😉

Oggi voglio dare il “La” ad una nuova categoria di post dedicata alle recensioni di libri che ho letto personalmente riguardanti allenamento, fitness, motivazione, alimentazione ecc.

Iniziamo da un libro “estremo” che narra di un uomo speciale, “fuori dalle righe” di quelli che piacciono a me!! 🙂

Il libro si intitola “Ultramarathon Man” ed è una sorta di autobiografia sportiva e non di Dean Karnazes, una vera e propria icona mondiale della corsa di endurance estrema!

Già dal primo capitolo si capisce che l’autore non è una persona che, il comune pensiero.., definirebbe normale e ciò mi ha appassionato fin da subito (odio la normalità, rende anonima l’esistenza umana… 🙂 ). Premetto che è un libro di oltre 300 pagine e me lo sono “fumato” in due giorni……

Dean Karnazes, ne ha fatte e ne sta facendo ancora.., “di tutti i colori”: ha corso maratone a + 50° nel deserto della valle della Morte e a -50° al Polo Sud, ha corso senza femarsi per 400 km (l’equivalente di circa 10 maratone consecutive……..) solo per fare alcuni esempi.

Dean è un esempio di determinazione e di solidarietà in quanto le sue imprese hanno sempre uno sfondo benefico.

Dean corre soprattutto di notte, perchè di giorno, giustamente, lavora per il suo sostentamento e per quello della sua famiglia.

Tutto, appunto, è iniziato una notte, la notte del suo trentesimo compleanno. Era stanco del suo lavoro d’ufficio, sfiduciato e mezzo ubriaco in un night club. D’un tratto, ha gettato il suo cocktail, ha camminato fuori dal locale e……, ha iniziato a correre. Da quel momento non si è più fermato……

Dean è un “pugno in faccia” per tutti i sedentari che amano dire “non ho tempo di allenarmi”…….. 🙂

Il libro racconta anche la genesi della sua voglia di correre e vuole rispondere alle domande che più spesso gli vengono poste come: perchè lo fai? verso cosa tai correndo? per chi stai correndo? ecc..

Ti avviso, durante la lettura ti verrà una grande voglia di correre e ti troverai, come è successo a me, a calzare il primo paio di scarpe da ginnastica che trovi nella scarpiera e uscire di casa di corsa, correndo senza meta e senza apparente motivo… 🙂

La storia di Dean Karnazes è un inno alla “anormalità”, è la dimostrazione che la forza di volontà di un uomo può raggiungere mete, sulla carta, impossibili! Ma è anche un fantastico viaggio introspettivo nell’anima di un corridore…….., a tratti estremamente emozionante!

Che dire di più.., CORRI a comprarlo!! 🙂

Ultramarathon Man “confessioni di un corrridore estremo” di Dean Karnazes edizioni Piemme

Se vuoi saperne di più su Dean e sulle sue nuove avventure, visita il suo sito ufficiale:

www.ultramarathonman.com

Lo consiglio a tutti i “corridori” ma soprattutto a coloro che non hanno mai corso…., per scoprire un mondo nuovo e fantastico che mai avrebbero immaginato!

Lasciami un commento, sarò felice di risponderti, fammi sapere se quest’ultima iniziativa ti è piaciuta!

Ciao a presto! 😀 e buona corsa a tutti!!! 😀

Subscribe to Allenamento Fitness


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly